19-20 gennaio 2019
Olympia delle Tofane - Cortina d'Ampezzo

La Vonn è nata per stupire, parola di Deborah

La regina è già a Cortina e stamane si è allenata con il resto della squadra statunitense alle Cinque Torri

 

Data: 19/01/2016
Luogo: Cortina d'Ampezzo

La regina è già a Cortina e stamane si è allenata con il resto della squadra statunitense alle Cinque Torri. Tutti aspettano Lindsey Vonn. L’Olympia delle Tofane è fra le sue piste preferite. Delle sue 73 vittorie ben 9 le ha conquistate a Cortina, 4 volte in discesa (2008, 2010, 2013 e 1015) e 5 in superG (2010, 2 nel 2011, 2012 e 2012).

Un’altra regina l’aspetta per applaudirla. Deborah Compagnoni, che qui vinse il gigante nel 1997, la nostra atleta più grande ammira moltissimo la statunitense. "E’ capace sempre di stupire – afferma Deborah – e al di là dei record. Lindsey è grande, grandissima. La gente pensa alle vittorie, io guardo la longevità. E’ sulla scena da 15 anni e quella di oggi mi sembra la più forte di sempre. Mi fa quasi impressione pensare a quella ragazzina che a Santa Caterina ai Mondiali 2005 venne nel mio hotel per chiedermi l’autografo". 

Ammirazione vera quella della Compagnoni, il  parere  di chi la Coppa del Mondo l’ha vissuta da dentro e da protagonista. "La Vonn ha talento, ma da solo non basta. Negli anni ha saputo crescere sempre, ha sfruttato ogni occasione per imparare da grande professionista. Ma un lato importante sono le motivazioni. Quando vinci calano, è difficile continuare ad allenarsi al massimo. Lei invece sembra bulemica, ogni volta che esce dal cancelletto lo fa come se fosse l’ultima della sua vita. Credetemi, non è facile".

Con la Compagnoni la Vonn ha in comune gli infortuni. Quello di Lindsey nel 2013 durante il superG dei Mondiali di Schladming fu terribile. Complice la neve molle per il caldo della località austriaca, Lindsey distrusse il ginocchio destro. Provò dopo quasi un anno a rientrare, ma nella discesa di Val d’Isere si fermò dopo trequarti di pista e tornò in America per farsi rioperare all’articolazione.

"Gli infortuni – spiega ancora Deborah – se mentalmente li affronti nel modo giusto ti fanno crescere. La Vonn, dopo quell’infortunio è ancora  migliorata. Cresciuta tecnicamente perché ora ha maggior continuità, ma soprattutto dal punto di vista psicologico. Ho la sensazione che sappia gestire meglio la gara, che sappia applicare tutta la sua esperienza per estrarre il massimo da ogni situazione. Sì, sarò a Cortina per vederla in azione e poi al traguardo stringerle la mano".

  
 Ticketing
Qui trovi i biglietti della Coppa del Mondo Sci di Cortina d'Ampezzo e info Dolomiti Bus (Feltre - Cortina). Entra nel nostro Ticket Shop
 
 Countdown
 Partners
 Webcam
webcam
 Newsletter
Rimani in contatto, iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli aggiornamenti direttamente sulla tua mail
Fondazione Cortina 2021
Via Marangoi, 1
32043 Cortina d’Ampezzo (BL)
Partita IVA 01181440254
Tel. +39 0436 875514
Fax +39 0436 875514
worldcup@cortina2021.com

Impressum | Powered by   Juniper-XS - Cavalese (Tn)