19-20 gennaio 2019
Olympia delle Tofane - Cortina d'Ampezzo

Cosa succede a Lara Gut?

Maria Riesch sempre più leader della Coppa del Mondo dopo il secondo posto odierno nel superG di Cortina: adesso ha 107 punti più di Anna Fenninger e domani è la grande favorita nella discesa sull'Olimpia delle Tofane - Tina Maze ancora lontana dal podio, ma anche la giovane e forte ticinese (19esima) ora sembra in grande crisi.

 

Data: 23/01/2014
Luogo: Cortina d'Ampezzo

CORTINA D’AMPEZZO, 23 GENNAIO 2014 – Al parterre d’arrivo di Rumerlo pochi sorrisi, qualche lacrimuccia e molto scontento. Le Olimpiadi di Sochi incombono e tutte vorrebbero conquistare un posto sull’aereo che porta in Russia o, già con il biglietto in tasca, arrivare all’appuntamento dei cinque cerchi nelle migliori condizioni di forma. E invece a farla da padrone sono sempre le stesse o, meglio, quelle che già ad Altenmark, due settimane fa, erano state protagoniste nella discesa vinta, manco a farlo apposta, dall’Elisabeth Goergl che oggi ha primeggiato nel superG di Cortina. Farebbe rabbia a tutte perdere una gara prestigiosa sull’Olimpia delle Tofane per appena quattro centesimi di secondo, non paradossalmente a Maria Riesch, sposata Hoefl, che anzi pareva toccare il cielo con un dito mentre saliva sul podio assieme alle due felicissime austriache. Del resto aveva appena guadagnato altri ottanta punti nella classifica generale di Coppa del Mondo incrementando così il suo vantaggio su Anna Fenninger (quinta) e su Tina Weirather (quarta).

Durante le vacanze natalizie tutti si erano domandati cosa stesse succedendo a Tina Maze. In effetti la bella slovena, che aveva dominato la passata stagione stabilendo tutti i record possibili ed immaginabili della storia della Coppa del Mondo femminile, uno per tutti i 2414 punti conquistati in soli quattro mesi di gare, poco o nulla aveva raggranellato nella trasferta in Nord America e, dopo il ritiro nel superG di St. Moritz a metà dicembre, aveva indovinato eccezionalmente la libera in Val d’Isère dove era stata battuta solo dalla svizzera Kaufmann-Abderhalden. Una spiegazione ce l'ha data il suo compagno-trainer Andrea Massi che, d'accordo con Tina, ha cambiato con l'inizio dell'anno nuovo l'allenatore. Mauro Pini, ticinese, ex di Lara Gut ha preso infatti il posto del torinese di Bardonecchia, Walter Ronconi. Ecco allora spiegata la ragione perchè oggi all'arrivo di Rumerlo la Maze non era particolarmente soddisfatta del sesto posto ottenuto a quasi un secondo dalla Goergl: sperava con il nuovo tecnico di fare molto meglio e comunque, tranquilli, siamo convinti che nei prossimi tre giorni ampezzani salirà sul podio. Sempre che non sbagli come oggi dopo il salto del Duca d'Aosta e prima della grande Esse.

Semmai ora ci si deve chiedere cosa stia succedendo a Lara Gut, addirittura diciannovesima nel primo superG di Cortina d'Ampezzo. La dolcissima ticinese aveva infatti iniziato la stagione di Coppa del Mondo come meglio non avrebbe potuto fare. Prima nel gigante d'apertura di Soelden e trionfatrice nei superG di Beaver Creek e di Lake Louise, nonché soprendente leader della classifica generale di Coppa del Mondo. Attesissima ad un altro successo sulla pista di casa a St. Moritz, Lara ha invece fallito l'appuntamento con il podio in superG. Cose che possono capitare quando si hanno ventidueanni e l'attesa è più grande di te. Tuttavia anche nelle gare successive a quel benedetto 15 dicembre la svizzera non si è più ritrovata. Eppure è ancora in testa nella classifica di Coppa del Mondo di superG, ma si sono ridotti a 3 i punti di vantaggio su Anna Fenninger e a 18 quelli su Tina Weirather. E dunque non può stare molto allegra e dormire sonni tranquilli in vista del superG di domenica a mezzogiorno che chiuderà la fantastica quattro giorni di gare sull'Olimpia delle Tofane.

Le cattive notizie non arrivano poi mai ben accompagnate. Stamane infatti un'altra tegola ha colpito Lara Gut che ha centrato in pieno la terza porta di Pomedes e ha subito avvertito un leggero stiramento al ginocchio. Nulla di grave: la sua equipe medica ha nel pomeriggio provveduto a risolvere l'acciacco in vista della discesa di domani. Certo è che con questa preoccupazione in più non c'è da attendersi da lei un risultato positivo.

Di buon umore in Casa Italia era stamattina solo Verena Stuffer che, dopo il non posto di Lake Louise in Canada ha fatto stavolta ancora meglio e a piccoli passi si sta avvicinando al traguardo che si era prefissata ad inizio stagione. Ovvero infilarsi tra le prime sei della specialità per volare a Sochi. Insoddisfatta infatti era anche Daniela Merighetti nonostante il suo dodicesimo posto in superG sia largamente il miglior risultato del 2013/2014 di Coppa del Mondo. La bresciana, che a Cortina ha vinto la discesa del 2012, è stata molto veloce sino al secondo intertempo, ma poi ha sbagliato tra Scarpadon e l'ingresso a Rumerlo compromettendo una gara che l'avrebbe molto probabilmente avvicinata al podio. Molto peggio ancora sono andate le altre azzurre: addirittura hanno saltato una porta Elena Fanchini e Johanna Schnarf che avrà comunque modo di rifarsi domani nella libera dopo il fantastico secondo tempo realizzato nelle prove cronometrate di ieri. Così e così Francesca Marsaglia (ventesima), mentre Nadia Fanchini (ventisettesima) ed Elena Curtoni forse oggi hanno abbandonato i loro sogni olimpici.

Coppa del Mondo Cortina                 www.cortinaclassic.com                       (+39) 0436 860891    

Claudio Pea                                        claudiopea@alice.it                        (+39) 330 724263

  
 Ticketing
Qui trovi i biglietti della Coppa del Mondo Sci di Cortina d'Ampezzo e info Dolomiti Bus (Feltre - Cortina). Entra nel nostro Ticket Shop
 
 Countdown
 Partners
 Webcam
webcam
 Newsletter
Rimani in contatto, iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli aggiornamenti direttamente sulla tua mail
Fondazione Cortina 2021
Via Marangoi, 1
32043 Cortina d’Ampezzo (BL)
Partita IVA 01181440254
Tel. +39 0436 875514
Fax +39 0436 875514
worldcup@cortina2021.com

Impressum | Powered by   Juniper-XS - Cavalese (Tn)